Tagliatelle allo zafferano con polpette di coniglio

Torna l’appuntamento con #6xFriuliDOC, l’iniziativa che vi porta alla scoperta dei prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia. Ricordate che avrete la possibilità di assaggiarli, preparati dalle abili mani dei volontari, durante le quattro giornate di Friuli DOC 2013.

Parliamo oggi della carne di coniglio, riconosciuta per le sue molteplici proprietà nutrizionali. Tenera e digeribile, con un ridotto contenuto di grassi e ricca di sali minerali, è consigliata infatti nell’alimentazione di anziani e bambini. L’allevamento di conigli era molto diffuso nel Friuli rurale, soprattutto nelle corti domestiche. A seguito di una forte espansione industriale, abbiamo oggi la possibilità di acquistare ovunque genuina carne di coniglio. Proprio al coniglio friulano era stato dedicato lo spazio dell’Unione Cuochi FVG, presieduto da Germano Pontoni, durante Good 2011: cuochi di tutta Italia hanno presentato le proprie ricette a base di coniglio.

foto piatti quadrati

Una menzione spetta sicuramente anche alla singolare Confraternita del coniglio nostrato, nata su iniziativa, tra gli altri, di Carlo Morandini, con lo scopo di proporre la costituzione di una Dop del coniglio friulano.

Durante le giornate di Friuli DOC, avrete la possibilità di assaggiare le deliziose ricette a base di coniglio presso lo stand della Proloco di Ciconicco, nel piazzale del Castello.

Quella che vi propongo oggi è una ricetta con cui potrete far mangiare il coniglio anche ai bambini, sotto forma di polpettine!

Qui un’altra ricetta:

Polpettone di coniglio e asparagi con ragù di fragole

FD logo

Tagliatelle allo zafferano con polpette di coniglio

By 10 settembre 2013

Per 4 persone

Ingredients

Instructions

Taglia la polpa di coniglio a cubetti, mescolala in una terrina con l’uovo, il pane raffermo ammollato nel latte e strizzato, sale e pepe, il prezzemolo tritato e mezza buccia di limone grattugiata. Frulla il composto con un frullatore a immersione o un mixer e, se necessario, aggiungi del pangrattato. Forma delle polpettine e falle rotolare nella farina. Cuoci le polpettine in una padella con un filo d’olio, aggiungi i piselli lessati e lascia cuocere, coperto, per una decina di minuti. Fai lessare le tagliatelle in abbondante acqua salata, scolale, versale in una terrina, aggiungi un filo d’olio e lo zafferano. Servi le tagliatelle con le polpettine e i piselli.

Per l'abbinamento, la nostra Giulia ci consiglia un vino rosso giovane, con una buona acidità ma poco tannico come un Merlot non affinato in legno, ma solo acciaio. Presenta un colore rosso rubino con sfumature violacee e al naso i sentori sono freschi e vinosi di frutta rossa che ricordano la mora e l’amarena con la classica nota vegetale e di leggerissime spezie. In bocca risulta caldo, asciutto, con una buona acidità e con una leggera presenza tannica, ideale per bilanciare la dolcezza di questo piatto e la succulenza delle carni di coniglio.

Print

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (No Ratings Yet)
Loading...

Rispondi